Aeroporto, aereoporto o areoporto?

Nell’italiano parlato capita spesso di sentire pronunciare sia aeroporto, sia aereoporto, sia addirittura areoporto. Ma qual è la forma corretta? Si possono usare tutte e tre?

No, solo una di queste forme è corretta, ma facciamo un passo indietro. La parola composta aeroporto è costituita dal prefissoide aero- che deriva dal termine aeroplano e che si riferisce, in generale, al traffico aereo.

L’alterazione popolare aereoporto è senza dubbio dovuta all’influsso di “aereo”. Questo termine, diversamente da come si potrebbe pensare, non deriva da “aeroplano”, ma da “veicolo aereo”. Per ellissi (eliminazione) della testa del composto (in questo caso, veicolo), è entrata nell’uso la forma sostantivata dell’aggettivo: aereo.  

Anche la forma popolare areoplano è piuttosto frequente, soprattutto nella conversazione orale. Tale pronuncia è scorretta ed è motivata dall’insicurezza dei parlanti di fronte alla sequenza “ae”, piuttosto rara nella lingua italiana.

Per queste motivazioni di natura etimologica, l’unica forma corretta è aeroporto. Anche se i casi di confusione nella pronuncia di questo sostantivo sono molto frequenti, sia la forma aereoporto, sia la forma areoporto sono da evitare, soprattutto nell’italiano scritto. Il vocabolario Treccani, tuttavia, presenta sotto l’entrata “aeroporto” anche la variante aereoporto preceduta dalla marca d’uso popolare:

aeropòrto (pop. areopòrto) s. m. [comp. di aero– e porto 3]. – Vasto campo pianeggiante, attrezzato con piste di cemento per l’atterraggio e il decollo dei velivoli, munito di impianti di segnalazione (radio e luminosa), di aviorimesse, di depositi di carburante, di edifici per il transito dei passeggeri e lo smistamento delle merci, ecc.: acivileamilitarel’adiFiumicino, a Roma, di Orly, a Parigi, ecc. Gli aeroporti su distese d’acqua, per lo scalo di idrovolanti, sono comunem. chiamati idroscali; quelli particolarmente attrezzati per gli elicotteri sono detti eliporti.TAV.

Fonte: http://www.treccani.it/vocabolario/aeroporto/

E l’aeroplano?

Anche in questo caso, l’unica forma corretta tra “aereoplano”, “aeroplano” e “areoplano” è aeroplano. Tale termine deriva dal francese aéroplane (anche se oggi si predilige il termine avion per identificare tale oggetto) ed è costituito dal prefissoide aero- (“aria”). Da esso è stato ricavato un secondo prefissoide aero- riferito, più in generale, al traffico aereo, dal quale derivano i termini aeronautica, aeromobile, aeromodello, oltre al già citato aeroporto.

Commenta

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi